About David Schacherl

Ho più di dieci anni di esperienza in web design, grafica e brending. Nel tempo libero mi dedico alla fotografia di viaggio e alla musica.

Uno sguardo su Napoli

Una piccolo reportage sulla città più viva d'italia. Napoli è ricca di storia, di cultura e di umanità. I Napoletani sono accoglienti e generosi, ogni viaggio in questa città ti dona un'esperienza unica. E poi c'è il mare con il suo profumo ed il suo fascino. Con queste poche foto ho voluto donare un mio sguardo personale, ho girato le vie del centro, la Certosa di san Martino e ho goduto della vista dai tetti delle case del centro. Pubblicato: 05 Gennaio 2017 Autore: David Schacherl Luogo: Napoli Lascia un commento Piazza del Gesù Nuovo Cupola della Galleria Umbero I Vista della città dalla Certosa di san Martino Museo Archeologico Nazionale di Napoli Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Una gita ad Abbotts Lagoon

Santuario degli uccelli sul Pacifico. Poco conosciuta dai turisti è Abbots Lagoon a nord di San Francisco, nella riserva naturale di Point Reyes, un posto ideale per godere della natura rigogliosa di questi luoghi. Dal parcheggio camminando un paio di chilometri si raggiunge il punto dove le alte dune di sabbia separano la verde laguna dall'oceano. In questa riserva si possono osservare fiori selvatici, gli uccelli migratori che a seconda della stagione si fermano lungo la laguna ma anche conigli selvatici e daini. La spiagga lungo l'oceano è spettacolare, un posto ideale dove percepire l'immensità dell'oceano pacifico. Qui il cambio di clima può essrere repentino, consiglio di vestirsi a strati. Pubblicato: 20 Settembre 2017 Autore: David Schacherl Luogo: Abbotts Lagoon, California Lascia un commento Quaglia L'oceano Pacifico Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Sri Lanka

L'isola a forma di lacrima. Sri Lanka è un isola bella e piena di posti da visitare. Partendo da Colombo abbiamo visitato l'entroterra passando prima per il Pinnawala l'orfanotrofio per elefanti, poi per la città di Kandi, con molti templi da visitare ed il bellissimo laghetto nel centro della città, che al tramonto si tinge rosso. Di seguito siamo stati nell'altopiano di Nuwara Eliya, dove la luce è speciale, infatti Nuwara Eliya letteralmente significa "città della luce", dove l'aria è fresca e crescono le migliori coltivazioni di tè dell'isola. Dopo l'entroterra ci siamo andati verso sud e abbiamo raggiunto le spiagge tropicale che si affacciano sull'oceano caldo. Un viaggio da rifare! Pubblicato: 28 Febbraio 2006 Autore: David Schacherl Luogo: Sri Lanka Lascia un commento Pinnawala l'orfanotrofio degli elefanti La città di nome Kandi Raccoglitrici di Tè Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Oakland

La città di Jack London. Oakland non è una città turistica è una città operaia e questo la rende molto affascinante. Lo skyline è contraddistinto dalle gru portuali i cranes di cui i cittadini ne vanno molto orgogliosi. La storia del movimento operaio di Oakland è percepibile, infatti è una delle città più di sinistra degli stati uniti. Ci sono 5 posti da visitare assolutamente, Downtown ovvero il centro amministrativo della città, Cinatown che è più autentica di quella di San Francisco,  Jack London Square, il lago Merrit e le colline con la vista sulla baia. Pubblicato: 11 Settembre 2017 Autore: David Schacherl Luogo: Oakland California Lascia un commento Oaksterdam l'università sulla cannabis La Chinatown di Oakland Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Trekking nel Parco naturale di Yosemite

Un acquapark naturale.A Yosemite non c'è solo la famosa valle omonima da visitare, bella ma decisamente troppo affollata. Ci sono molti percorsi di trekking da fare dopo aver chiesto il permesso con qualche giorno di anticipo al ranger di zona. Le foto che ho raccolto le ho scattate in anni diversi ma tutte lungo i fiumi che scorrono nei vari canyon scavati dai ghiacciai nel granito. Per arrivarci ci voglio un paio di giorni di cammino con lo zaino in spalla. L'altezza media è sui duemila metri e la temperatura d'estate è perfetta per i bagni nell'acqua cristallina. Risalendo i fiumi e i canyon si incontrano anche dei piccoli laghi dove accamparsi. Un unico importante accorgimento, è necessario proteggere il cibo dagli orsi, esistono dei contenitori ermetici per questo scopo. Pubblicato: 20 Agosto 2007 Autore: David Schacherl Luogo: Yosemite, California Lascia un commento Un gentile serpente a sonagli, gentile perché ti avverte della sua presenza con il sonaglio Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Trekking in Oregon

Natura incontaminata con lo zaino in spalla. Partire per un trekking è un'avventura incomparabile, allontanarsi dalla civiltà per qualche giorno è terapeutico, fa bene al fisico e allo spirito. Siamo partiti in sei equipaggiati di tre tende, attrezzatura per cucinare, sacchi a pelo, 180 pasti, ovvero colazione, pranzo, cena, per sei, per dieci giorni, tutto stipato nello zaino. Il posto è bellissimo, la riserva naturale delle "Three Sisters", tre vulcani tutti sui 3000 metri di altezza con intorno foreste e laghi incontaminati. Il primo giorno è sempre il più faticoso, abbiamo camminato carichi come muli per più di 15 km, appena arrivati il panorama ci ha ripagato di tutta la fatica. Il secondo giorno siamo saliti sulla più alta delle tre vette cioè la South Sister, l'unico dei tre vulcani ancora attivo, ha eruttato duemila anni fa. Sei ore di salita verticale per arrivare sopra le nuvole, in cima alla vetta c'è un ghiacciaio con al centro un piccolo lago "teardrop lake" il lago più alto dell'oregon. Dopo un paio di giorni di cammino, accampandoci di lango in lago, siamo arrivati ad un lago più grande, Chambers Lakes. Da li abbiamo scalato la seconda vetta, la middle sister. Abbiamo concluso il viaggio nel lato ovest delle tre sorelle, in una valle più bassa di [...]

San Francisco

Una città eclettica. San Francisco non è la classica metropoli americana, non è neanche simile a nessuna città europea. È accogliente, ha un clima mite anche ad agosto, ha una rete di trasporti efficente e offre molto per molto in termini di arte e cultura. Si mangia bene nei ristoranti italiani, giapponesi e messicani. In poco spazio si concentra tutto, dai grattaceli di downotown alle casette di legno che si affacciano sul pacifico. Il quartiere Italiano, North beach, è attaccato a Chinatown da li vai a Giapantown e il quartiere latino Mission lo trovi poco più in la. Nella stessa via si ammassano i manager newcom, i turisti e una quantità incredibile di homeless, punk, freaks, drunks e gente incatalogabile che solo in questa città o a Newyork puoi incontrare. Pubblicato: 28 Agosto 2014 Autore: David Schacherl Luogo: San Francisco, California Lascia un commento Copia della Fontana delle Tartarughe di Roma Cliff HouseLaughing Sally museo dei giochi al Fishermans WharfLeoni marini al Fishermans WharfOttimo Sushi Bar, Ryoko'sChina Town Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Goa in India

Non c'è un posto al mondo più intenso dell'India.Visitare Goa per venti giorni è stato solo un assaggio di questo vasto paese. Comunque sia non potrò mai dimenticare quel luogo e le persone che vi abitano, tutti per strada ti guardano negli occhi e ti sorridono e dove il tempo scorre tranquillo. Ogni giorno un'esperienza diversa, solo andare negli shack (capanne sulla spiaggia) gestiti da occidentali è divertente, tutta la zona è un crocevia di turisti, un ritrovo di hippie di ogni età e provenienza. Con pochi soldi si può affittare una moto per girare da un posto all'altro, dai mercati variopinti alle spiaggie desolate. Pubblicato: 27 Febbraio 2005 Autore: David Schacherl Luogo: Goa, India Lascia un commento Statua di Shiva scolpita da uno scultore Tedesco Per la strada si incontrano gli elefanti Classico Shack dove si mangia e ci si rilassa Sotto l'albero Bamyian Tempietto votivo, Shiva Lingam, letteralmente il pene di Shiva Il mercato del Mercoledì Venditori di argento nepalesi Gool! Al ritorno siamo passati per Mumbai Il famoso arco chiamato Gate of India a Mumbai Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Le piantagioni di tè nell’isola Mauritius

I coltivatori e le fragranze. Nel 1700 i francesi hanno cominciato la coltivazione del tè nell'isola di Maritius per uso locale, solo più tardi è cominciata l'esportazione. Mauritius non ha l'altitudine per produrre i tè più pregiati, ma è grazie alle fragranze locali quali la vaniglia o il cocco, che la loro produzione è diventata tra le più rinomate al mondo. Il lavoro dei coltivatori è duro, cominciano dalla mattina presto per raccogliere le foglie, una alla volta. Pubblicato: 28 Novembre 2005 Autore: David Schacherl Luogo: Mauritius, Oceano Indiano Lascia un commento Alla fine della giornata ogni coltivatore pesa la sua sacca Le foglie vengono messe a macerare per un mese Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO

Isola di Mauritius

Mare tropicale e gente tranquilla. Nell'isola di Mauritius ci vivrei, le spiagge sono stupende, la vegetazione è lussureggiante e la popolazione rilassata. C'è anche molto da vedere, tutte le spiagge protette dalla barriera corallina, il Grand Bassin il lago sacro per gli Induisti, la città princiale Port Luis, il museo della storia dell'isola con scheletro di Dodo incluso. Si possono visitare le coltivazioni di canna da zucchero e le distillerie di rum, le coltivazioni di the e di ananas. Si mangia ottimo cibo indiano ed è facile parlare con gli abitanti di origine prevalentemente indiana, francese e africana, c'è un grosso divario tra il lusso dei resort (per me finto lusso) e la vita degli abitanti dell'isola che in alcuni casi sono molto poveri, tra l'altro subiscono spesso i tifoni, nonostante questo sono relativamente rilassati e si godono l'isola. Pubblicato: 28 Novembre 2005 Autore: David Schacherl Luogo: Mauritius, Oceano Indiano Lascia un commento Le spiagge da sogno L'entroterra e la vegetazione lussureggiante La città principale Port Luis La domenica gli abitanti fanno festa Il lago sacro Grand Bassin Piantagioni di canna da zucchero e le distillerie di rum Guarda anche TORNA ALL'INIZIO DELL'ARTICOLO